Home > Slot machine dello stato

Slot machine dello stato

Slot machine dello stato

I domini oscurati sono 8. E presto ne partiranno altri per bar e tabaccherie che ospitano macchinette e apparecchi per il gioco d'azzardo. La stretta è la diretta Per leggere questa notizia occorre essere abbonati. Per info e costi scrivere a: Breaking news Altri sport F1, Bahrain: Vettel è recordman di vittorie, ma il favorito è Hamilton a 2. Insomma, è vero che un Governo a guida PD abbia definito una sorta di condono alle aziende che operano nel campo delle slot, ma sui 2,5 miliardi di euro e chiedendo un pagamento immediato di una sanzione comminata solo in primo grado.

E lo è anche per un effetto secondario, ovvero la distrazione collettiva. Stavolta rispetto al cuore del problema, che è la gestione di un settore in cui girano miliardi e che ancora attende un intervento legislativo degno di questo nome avremo occasione di parlare della legge Mirabelli sul riordino dei giochi. Per anni i giocatori italiani sono stati truffati , o meglio, hanno utilizzato apparecchi non collegati, senza controllo da parte dei monopoli. Il problema non è "il regalo di 98 miliardi di euro ai signori delle slot" come ripetono ad esempio quelli del M5s , che non c'è mai stato.

E il problema è anche in un settore che, ai massimi livelli, non ha credibilità alcuna, né è garanzia di trasparenza. Roma Milano Napoli. Hai nuove notifiche! La vera storia dei 98 miliardi di euro condonati ai signori delle slot machine. Politica italiana 12 dicembre Per giocare si possono utilizzare gettoni, banconote , carte di credito soprattutto negli Stati Uniti , credit club , carte giocatore. Altri termini utilizzati per indicare il gioco sono poker machine Australia o fruit machine UK. In Italia sono molto diffuse in bar, centri scommesse e pub.

Esistono diversi tipi di apparecchi e i più diffusi sono: Per essere a norma di legge devono essere collegate fisicamente a dei modem, i quali trasmettono i dati e le statistiche di ogni singola macchina. L'elettronica offre il vantaggio dei sensori interni alle slot e di una eventuale ripresa audio-video esterna , terminanti ad una " scatola nera ". L'esame dei record di registrazione è in grado di provare eventuali guasti, le condizioni psico-fisiche del giocatore, una condotta penalmente rilevante. Le prime slot machine comparse sul mercato avevano cinque bobine rulli rotanti ed erano meccaniche, illuminate e alimentate dalla corrente elettrica, erano prive di controlli di tipo elettronico.

Il giocatore vinceva quando le bobine segnavano lo stesso simbolo es. Il problema era proprio quello dei jackpot "troppo" bassi: I simboli allora salirono da 10 a 22 per rullo [2] sono 20 anche oggi , in modo da ottenere montepremi più alti, ma nello stesso modo diminuendo la probabilità e il numero medio dei vincitori: Mentre i primi computer elettronici sostituivano negli anni '80 gli ingombranti centri di calcolo in prevalenza a parti meccaniche , anche i produttori di slot machine si adeguarono alla generale diffusione dell'elettronica in tutti gli ambiti della produzione di serie, iniziando a inserire componenti elettronici propri e pre-programmati prima della vendita con software chiuso e proprietario , quindi non verificabile da terzi.

L'elettronica, e non più un giro casuale meccanico dei rulli, determinavano la linea di fermata dei rulli, e la vincita. Anche se continuavano ad esserci tre rulli rotanti, l'elettronica poteva far vedere un simbolo solo su uno dei tre, quando invece lo stesso simbolo era segnato anche nella posizione delle altre due bobine nella payline. Nel Inge Telnaes ottenne il brevetto dal titolo "Dispositivo elettronico di gioco che impiega un generatore hardware di numeri casuali per la scelta della posizione di fermata del rullo" brevetto US numero , [3] , dichiarando che: Con l'invenzione dei microprocessore , i costruttori hanno oggi la possibilità di assegnare una diversa probabilità ad ogni simbolo presente in ognuno dei rulli, pur configurandosi dei fatti di rilevanza penale.

Queste macchine di gioco si diffusero rapidamente nel Regno Unito a partire dagli anni ' Alcuni sensori di prossimità collegati al microprocessore monitoravano il conto delle monete inserite dai giocatori, la quota finita nel cassetto interno a guadagno del proprietario, e quella distribuita nelle vincite, adeguando poi la posizione "vincente" dei rulli oppure il premio erogato al rispetto degli obblighi di legge e di un equo compenso dei giocatori.

Le video-slot hanno permesso di eliminare del tutto le parti meccaniche, ottenendo una grafica molto più curata, ricca di colori e contrasti, e più accattivante per i giocatori. La maggior parte delle macchine da gioco attuali dovrebbe montare un generatore di numeri pseudo-casuali , ad un'alta frequenza centinaia o migliaia di numeri. Appena il giocatore preme il bottone "play" , il numero casuale "estratto" per ultimo decide se il giocatore ha vinto.

Basta una piccola frazione di secondo nel premere il bottone, in anticipo o in ritardo, e il risultato cambia: Il generatore di numeri casuali non deve tendere a ripetere sequenze di numeri simili tra loro [5] , con una qualche legge che consente agli utenti più esperti e equipaggiati di predire uno dei prossimi risultati, in base alle serie storiche come Ronald Daves Harris con il videogioco Keno. L'algoritmo dovrebbe essere scelto tra quelli di ultima implementazione, e la frequenza di generazione dei numeri casuali alta a sufficienza da non consentire il tempo di calcolo necessario per predire la estrazione successiva. Alcune macchine progettate per questa evenienza, generano una lista di numeri casuali prima che il giocatore inizi una nuova partita, salvandoli secondo una modalità nota solamente al produttore.

I numeri casuali che possono essere generati sono molti di più delle combinazioni possibili di simboli e rulli. Il pay-off minimo del giocatore è in genere stabilito da leggi e regolamenti, come l'aliquota fiscale applicata al proprietario delle macchine da gioco e anche la quota del produttore o concessionario della distribuzione delle macchine, e quindi la complessiva ripartizione dell'incasso. La percentuale di pay-off è un indicatore-chiave che cambia numero e importo delle vincite. Se muta valore, si rende necessario un aggiornamento del software o del firmware , a distanza via Internet, oppure recandosi sulle singole macchine da gioco.

La procedura costa tempo e denaro, ed è poco frequente. Per prevenire le frodi informatiche, alcuni Stati, come il New Jersey prevedono una sorta di sigillo anti-sabotaggio da applicare sulle memorie EPROM, modificabili solo alla presenza di una agenzia governativa Gaming Control Board. Il Nevada prevede degli audit sul luogo, periodici e a sorpresa.

I generatori di numeri casuali dovrebbero permettere di avere estrazioni indipendenti tra loro, con vincite equiprobabili. Per i numeri pseduo-casuali il numero generato al tempo t viene a dipendere dal numero generato al tempo t-1, dove la probabilità è condizionata dalla eventuale vincita alla giocata precedente e dal particolare numero vincitore. Propriamente, la misura della correlazione fra le variabili il valore del numero vincente generato per ogni giocata, differito all'inizio oppure contestuale , al di sotto di una certa soglia permette di affermare che le variabili sono indipendenti tra loro, anche se su "grandi numeri" possono verificarsi fenomeni di convergenza verso una qualche legge probabilistica nota, caso in cui indipendenza ed equidistribuzione fanno valere la Legge dei grandi numeri.

Le slot machine meccaniche potevano subire frodi di vario genere anche da parte degli utenti clienti o qualche potenziale proprietario , poi impedite dall'introduzione di adeguate modifiche tecniche. Una truffa era il semplice inserimento di una moneta legata ad un filo plastica, che per forma e peso era rilevata dai sensori, in modo da accreditare la partita. Poi il filo era mosso in modo da far ruotare la moneta e farla entrare nello scivolo di scarto anziché in quello che alimenta il cassetto di raccolta. Un altro metodo, ormai obsoleto, era l'impiego di una sorgente luminosa per confondere il sensore ottico che conta il taglio delle monete durante la vincita, in modo da ottenere una somma maggiore [7].

Una prima generazione poteva essere ingannata con congegni noti come Slider o Monkey paw , rischio poi azzerato da nuovi accorgimenti tecnici. Ultima precisazione che va ribadita è quella inerente al Preu che è dovuto dal Concessionario e viene determinato solo ed esclusivamente sulle somme giocate. Imposte dirette - come già anticipato esistono anche le imposte dirette che ovviamente hanno canoni del tutto differente da quelle indirette.

Pagina aggiornata il Diventare conciliatore. Cosa cambia per le imposte sulle slot machine per il ? Indice Cosa sono le slot machines Le imposte dal Differenze tra imposte indirette e dirette.

L'Italia e i soldi delle slot machine - Il Post

ROMA - L'aumento prelievo erariale unico sulle slot machine è stato disposto « senza un minimo di analisi economica delle conseguenze per. Le slot machine erano "girate a muro", scollegate dalla rete elettrica, e dalla rete telematica coi Monopoli dello Stato per il pagamento. Il mercato del gioco d'azzardo possiede un grande potenziale di sviluppo nel nostro paese. I dati dimostrano una costante crescita del settore. Le uniche slot machine legali che si possono trovare in Italia, sia nei bar e ben Autonoma dei Monopoli di Stato che regola il gioco d'azzardo nel Bel Paese. Quella dei 98 miliardi di euro "regalati" ai signori delle slot machine è una Autonoma Monopoli di Stato, cui si contesta una serie di violazioni. Per questo genere di apparecchi da gioco, nel corso del tempo, per lo Stato sono una fonte di entrate annue costanti, le slot machines hanno. Noi · Eventi · Newsletter · Leggi il quotidiano · Scopri di più · Reggio Emilia · Correggio · Guastalla · Scandiano · Montecchio Emilia; Tutti i.

Toplists